Home > La gioconda valore

La gioconda valore

La gioconda valore

Originariamente Scritto da ginogost. E l'oggettone fallico riprodotto un paio di post qui sopra fu commissionato addirittura dalla Chiesa. Originariamente Scritto da 13morris. Originariamente Scritto da investart. Ho letto l'altra sera che "La Gioconda" non è assicurata. Appartiene allo Stato francese che è anche il suo assicuratore, per questo non è assicurata ". Inizio io Secondo la Meunieur almeno sei milioni di persone ogni anno staccano il biglietto del Louvre solo per vedere la Monna Lisa. Facendo una media di 11mila lire, la Gioconda vale, in un anno, circa 66 miliardi milioni. E continuando in questo modo, perdere il quadro anche solo per un mese potrebbe costare al Louvre più o meno 5 miliardi e mezzo.

Se uno dell'Isis riesce a entrare al Louvre, la Gioconda è spacciata e non vale più un q Queste le regole. La domanda, pur se fatta a fin di bene, provoca reazioni molto forti. Voler spostare la Gioconda sarebbe un atto di feticismo. Se cadesse una bomba su una città, per esempio, gli si potrebbe mandare la Gioconda per un certo periodo, come risarcimento morale! E' Patrizia Meunieur che chiama, la portavoce del Louvre. Ed è arrabbiatissima.

Sulla segreteria telefonica le avevamo lasciato un messaggio, in cui le chiedevamo di fare qualche calcolo su quanto potesse costare un trasferimento dell'opera di Leonardo. Ma alla fine, concesso che voler muovere la Gioconda sia un'idea folle e scriteriata, ci spiega cosa significa economicamente il quadro per il Louvre. Secondo la Meunieur almeno sei milioni di persone ogni anno staccano il biglietto del Louvre solo per vedere la Monna Lisa. E un biglietto per entrare nel più grande museo francese costa 45 franchi prima delle tre del pomeriggio e 30 dopo quell'ora, vale a dire 13 o 9mila lire. Facendo una media di 11mila lire, la Gioconda vale, in un anno, circa 66 miliardi milioni.

E continuando in questo modo, perdere il quadro anche solo per un mese potrebbe costare al Louvre più o meno 5 miliardi e mezzo. Dopo una spiegazione di questo tipo è sicuramente un azzardo chiedere per che valore potrebbe essere assicurata l'opera. Considerando la grande cura di Leonardo per i dettagli, molti esperti ritengono che non si tratti di uno sfondo inventato, ma rappresenti anzi un punto molto preciso della Toscana , cioè là dove l' Arno supera le campagne di Arezzo e riceve le acque della Val di Chiana. C'è un indizio preciso sulla destra della Gioconda oltre la spalla, è un ponte basso, a più arcate, cioè un ponte antico, a schiena d'asino di stile romanico , un ponte identico al ponte a Buriano che scavalca tutt'oggi l'Arno e che venne costruito a metà del XIII secolo, quando Arezzo attraversava un periodo di grande prosperità.

Leonardo conosceva bene questo ponte, perché aveva studiato a fondo questa zona, come testimonia un disegno datato tra il e il che descrive il bacino idrico della Val di Chiana oggi alla Royal Library di Windsor , in cui si intravede anche il ponte a Buriano; è una prova che Leonardo aveva ben in mente la geografia di questi luoghi. Poco distante dal ponte, l'Arno riceve le acque di un immissario , il canale della Chiana nel quale confluiscono le acque dell'omonima valle.

Se si risale il corso di questo canale, andando a ritroso, bisogna superare una serie di meandri e poi ci si infila in una gola, la Gola di Pratantico. Se si osserva il lato sinistro della Gioconda, si vede un corso d'acqua con meandri che si infila in una stretta gola. Inoltre i rilievi a sinistra della Gioconda sono verticali, aguzzi, scavati dall'erosione e in effetti, oltre il ponte, continuando la vecchia via Cassia, si arriva in un'area in cui si possono osservare i calanchi , delle bizzarre formazioni rocciose, erose dalle piogge e dai millenni. Leonardo deve essere rimasto molto colpito da queste forme, come artista per la loro spettacolarità, e come studioso, per il modo in cui si sono formate, che ben si adattava al suo pensiero, cioè che la terraferma non è immobile, ma si rimodella e si trasforma in modo tumultuoso sotto l'azione erosiva dell'acqua.

È un tipo di rilievi, verticali e frastagliati, che si ritrovano in altre opere di Leonardo, come la Madonna dei Fusi , il Cartone di sant'Anna e la Vergine delle Rocce. Grazie ai vari elementi individuati ponte, confluenza e gola è stato possibile ricostruire, con un computer , l'angolo di prospettiva e capire il punto esatto dell'osservazione di Leonardo, che corrisponde al borgo di Quarata , dove all'epoca era eretto un castello, oggi scomparso, e che forniva un ottimo punto di osservazione rialzato. Si tratta ovviamente di un'ipotesi, gli indizi sono molto incoraggianti, ma non si tratta di "prove schiaccianti"; in effetti, alcuni ritengono che i paesaggi di Leonardo non siano aretini, ma prealpini , [27] dei dintorni di Lecco sullo sfondo si potrebbe riconoscere il Resegone con il relativo paesaggio , [28] delle paludi pontine o, come è forse più probabile, di luoghi inventati e idealizzati sulla base di ricordi e sensazioni e della composizione di elementi appartenenti ad aree diverse che l'artista aveva potuto osservare nel corso dei suoi viaggi.

Altre ipotesi hanno pensato che il paesaggio vada letto attraverso uno specchio; forse venne ricavato con la camera oscura leonardiana. In questo caso potrebbe assomigliare al Lago di Iseo col profilo della Corna Trentapassi. Alcuni hanno affermato, confrontando i paesaggi del dipinto con alcune fotografie, che i paesaggi sarebbero quelli del Montefeltro , nell'antico Ducato di Urbino. La Gioconda fu dipinta su una tavola di pioppo molto sottile e col tempo il pannello è andato imbarcandosi; si è inoltre aperta una fessura, ben visibile sul retro. Altri danni sono stati causati dagli attacchi vandalici si veda la sezione Storia.

Per questo il dipinto è oggi conservato dietro una teca di vetro infrangibile, in un'atmosfera a temperatura e umidità controllate. Ne consegue che il prestito dell'opera ad altri musei è divenuto un evento alquanto improbabile. Nel , ad esempio, ne è stato negato il prestito agli Uffizi, che volevano esporla nel , in occasione del centenario del ritrovamento dopo il famigerato furto. Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Disambiguazione — Se stai cercando altri significati, vedi Gioconda disambigua. Mona Lisa: L'Arcanum Methodus. Guilbert, Description historique des chateau bourg et forest de Fontainebleau , 2 vols. I, pp. URL consultato il 28 febbraio La posa della Gioconda, infatti, richiamerebbe quella del personaggio alato seduto su un forno acceso nella celebre miniatura di Jean Perreal intitolata La Complainte de Nature à l'Alchimiste errant Domande correlate Quanto puo valere una spalla su cui adagiare il proprio volto?

Quanto pensate di valere, al chilo? Ma quanto potere ha Altre domande. Ma quanto cacchio potrà valere quell'Antico Vaso,tanto da essere recuperato loscamente da 3 privati? Avete Autostima? Quanto pensate di valere? Se Pulp fiction fosse un quadro,quale opera sarebbe secondo voi? Dove posso vendere i miei dipinti su tela, sia online che nella vita reale? Perché la Gioconda sta in Francia e non in Italia? Se foste artisti come commenteste questa immagine e che titolo gli dareste se fosse un quadro da esporre? La firma su un dipinto è sufficiente per accertare che appartiene proprio a quell'autore? Come si chiama chi vende quadri?

Gioconda - Wikipedia

Voler spostare la Gioconda sarebbe un atto di feticismo. “Uno spostamento La risposta è secca: “non ha valore, non può essere assicurata!”. Prova a venirci. Gioconda Leonardo: 5 cose da sapere sul dipinto più famoso famoso del La fama di questo dipinto ed il suo inestimabile valore si devono. Storia, descrizione e spiegazione della Gioconda (o Monna Lisa), del dollaro americano, il valore dell'opera ammonterebbe a milioni di. La Gioconda, nota anche come Monna Lisa, è un dipinto a olio su tavola di legno di pioppo .. di miracolosa creazione della natura - rappresenta al tempo stesso la specie: il ritratto, superati i limiti sociali, acquisisce un valore universale. Perché la Monna Lisa di Leonardo è il quadro più conosciuto del mondo? In che modo è possibile stabilire il valore di un'opera d'arte?. La gioconda o monna lisa come la si vuol chiamare non ha valore ormai ha superato ogni limite di qualificazione ma vi assicuro che il suo. Si può solo dire che "La Gioconda" di Leonardo da Vinci detiene il record di fra privati, come è avvenuto per i tre quadri di maggior valore.

Toplists